Crea sito

Apex Legends: perché è unico?

Posted By Campajola Mariano on Feb 10, 2021 | 0 comments


Gioco ad Apex Legends dalla Stagione 5 ed è uscita il 12 Maggio 2020… ormai sono 10 mesi ed ho capito una cosa che non è esattamente una “piccolezza”:
Apex non è semplicemente un videogioco, non è semplicemente un battle royale; Apex è molto altro ed è per questo che oggi ho deciso di scrivere un articolo sulle 5 cose che non rendono Apex un semplice gioco.
Prima, però, premetto che con questo articolo non intendo dire che Apex non sia divertente o fatto solo per divertirsi; Apex è anche questo… e che tutte le cose che scriverò sono soggettive.

1. Apex Legends è uno sport

Apex Legends Ranked (reload this page)Che Apex Legends sia uno sport non è dovuto solamente al fatto che esiste una modalità classificata in cui è possibile raggiungere un grado massimo che, attualmente, è Predatore Apex. E, se lo steste pensando, no: non è dovuto neppure al fatto che ci siano dei tornei e-sport (ALGS)… bensì Apex è uno sport perché non è un gioco in cui si può fare una partitella ogni tanto e riuscire ad ottenere qualche vittoria quando si ha un attimo di tempo libero. Apex richiede esperienza, costanza, per quanto possa sembrare assurdo… esattamente come ogni sport: per migliorare bisogna allenarsi, creare strategie, essere creativi e avere passione. In sintesi bisogna accumulare un bagaglio di esperienza bello grosso, perché ci sono tanti di quei piccoli dettagli che per comprendere tutto al livello basico bisogna accumulare centinaia di ore in gioco.

Detto questo, si può tranquillamente affermare che tra una partita a (Crash Bandicoot o ad Halo Multiplayer oppure a Call of Duty) e una ad Apex ci sia il grande distacco da “gioco casual” a “gioco competitivo” aka “sport”.

 

 

2. È un sogno lucido

Ok, sul nome di questo punto ho giocato un po’ con la fantasia 😀 . Tuttavia è per trasmettere la sensazione che ho provato io, che l’ho chiamato così. Spero/Credo che ognuno di voi abbia avuto almeno una volta nella sua vita un sogno lucido (un sogno in cui si può volare, se si vuole… sentirsi leggeri come una piuma, dopo il cenone di natale… oppure semplicemente teletrasportarsi in un millisecondo) perché è esattamente questa la sensazione che ho provato quando ho scoperto il movimento che hanno le legende di Apex Legends. Andare nel vuoto per poi ricomparire dietro i nemici? Creare portali per fare avanti e indietro in 3 secondi con la distanza di quasi 100 metri? Oppure saltare da un muro all’altro stile parkour? Tutto è possibile con il movimento che Respawn ha creato in questo videogioco.

3.  Apex Legends = Adrenalina pura

Per questo punto, un po’ ci ricolleghiamo al primo ma non è della sportività di cui stiamo parlando stavolta: stavolta, parliamo dell’improvviso scarico di adrenalina che Apex può causare.

Sei in squadra con due persone, siete nella seconda posizione e, di conseguenza, rivali alla vittoria che tanto stavate provando ad ottenere. Improvvisamente *colpo di Kraber* e un tuo amico viene messo fuorigioco, ora siete in due… solo che subito dopo ti trovi un Pathfinder addosso che toglie di mezzo anche l’altro tuo amico. Panico. Resti solo contro tre, forse due, oppure un’altra persona (e non puoi saperlo perché l’indicatore dei giocatori rimasti ora è un simpatico punto interrogativo). Non importa se in qualche modo riesci a vincere, ciò che è appena successo lo trovo quasi unico (considerando i videogiochi d’oggi): scarico di adrenalina improvviso.

Quando ho iniziato con Apex onestamente non avevo idea che un videogioco potesse ancora “emozionarmi” così e questa è un’altra ragione che distingue Apex dal resto.

4. Gioco di squadra (più o meno)

A proposito di squadra… non sarà l’unico gioco che ha questa modalità di gioco ma, a parer mio (come l’intero articolo), Apex è riuscito a creare un gioco in cui giocare di squadra non è un opzione ma una necessità. Se hai le manie di protagonismo, oppure ti senti Chuck Norris, Apex non è il gioco giusto per te: perché è fondamentale comunicare e aiutare la propria squadra per poter riuscire ad avere una buona prestazione.

D’altronde, anche se Apex si distingue nell’esserci riuscito… c’è da notare che ce ne sono troppi di Chuck Norris e tante altre persone che non solo non sono di squadra ma tossiche nel loro comportamento; questo , però, è un problema completamente umano.

5. Apex è democratico

Se democrazia significa “potere al popolo” e Apex lo si considera una città: i suoi abitanti sarebbero il popolo più democratico al mondo. Onestamente, non mi è mai capitato di vedere in altri titoli in cui ho giocato in passato ciò che, invece, ho visto in Apex. Non piace una cosa alla community? Viene rimossa. C’è un’abilità che ha bisogno di aggiustamenti? Lo faranno. E be’ non ho usato il futuro giusto per… C’è da dire che sì, gli sviluppatori ascoltano la community e l’accontentano ma col tempo (a volte troppo) ma il punto qui non era questo… Apex è, a tutti gli effetti, gestito da chi ci gioca e questo, per finire, è ciò che rende Apex Legends non un semplice gioco ma una casa.

Grazie per aver letto questo articolo, vi invito a commentare ciò che voi ne pensate e , se lo ritenete opportuno, condividere con i vostri amici ♥

– altri articoli sul mondo videoludico? Clicca qui! –

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cambia lingua »