Crea sito

Fake News e Coronavirus – Vero o falso?

Posted By Campajola Mariano on Mar 20, 2020 | 0 comments


Salve a tutti, internauti. In questi giorni girano tantissime fake news e a diffonderle sono i tantissimi utenti rinchiusi a casa per la quarantena; oggi è proprio di questo che scriverò: elencandole e smentendole una ad una per un obiettivo comune, la verità.


Arbidol, il farmaco che cura il Coronavirus

Sta girando da qualche giorno un video in cui due uomini girano per Mosca alla ricerca di una farmacia perché sono venuti a conoscenza di un medicinale anti-coronavirus (e il che non è completamente falso).

Ora, questo farmaco non è ovviamente la soluzione ai problemi della pandemia. È un farmaco che esiste già da dieci anni in Russia e non serve né ad uccidere né a fermare il contagio di Coronavirus: serve, infatti, a rafforzare il sistema immunitario contro i ceppi virali (di cui anche ceppi della famiglia dei Coronavirus, non il SARS-COV-2 che stiamo vivendo) che attaccano le vie respiratorie… addirittura i cittadini Russi neppure lo considerano un farmaco efficiente ( una cosa che ha suscitato scalpore sono state le numerose vendite del farmaco dopo questo video che è servito da pubblicità ).
Per approfondire sulla vicenda, clicca qui per un articolo delle iene al riguardo – “Coronavirus, italiano trova in Russia il miracoloso Arbidol?”


Internet “sta finendo”

Vint Cerf

Vint Cerf, uno dei padri di Internet.

Un’altra grande bufala è che internet stia “finendo” per l’utenza Europea. Internet non finisce, suvvia, non siamo ancora a questo, vero?
Quello che ha causato questa notizia è stato l’annuncio di Vint Cerf, considerato uno dei padri di internet; cosa avrebbe detto di così allarmante? Ha affermato che gli indirizzi IP stiano finendo. Una volta terminati gli IP avverrà l’ipcalypse, l’apocalisse degli IP. Questo, però, è un discorso molto complicato per chi non se ne intende quindi… semplificando significa che internet risulterà molto più lento rispetto al solito e questo si stima che accadi il giorno 2 Febbraio 2020, verso le 04:00.

Per approfondire sulla vicenda, clicca qui per un articolo di Alessio Sgherza de La Repubblica – “Internet, l’annuncio: “Siamo due miliardi” Ma lo spazio rischia di finire il 2 febbraio”


Un asteroide colpirà la Terra il 29 Aprile 2020

243 Ida e la sua luna Dattilo

243 Ida e la sua luna Dattilo

E così vi state preoccupando perché oltre al Coronavirus, c’è un asteroide grosso che calpesterà la Terra il 29 Aprile 2020? Non succederà, tranquilli.
Quella che succeda, infatti, è solo una possibilità su 50 mila, ha affermato la NASA. L’asteroide denominato 52768 passerà a circa 6 milioni di chilometri dalla Terra, quindi direi di stare tranquilli in quanto zona sicura.

Per approfondire l’argomento, clicca qui per un articolo de La Repubblica – “La Nasa un asteroide grande come l’Everest sfiorerà la Terra”


Attenti alle fake news!

Cosa è veramente importante alla fine? L’informazione è importante: informarsi è e sarà sempre una cosa di vitale importanza, per capire cosa sta succedendo intorno a noi. Però, attenzione, cari utenti perché se su “pincopallino.it” c’è scritto che la Terra verrà distrutta da un asteroide, prima mi accerterei che l’articolo sia veritiero e poi decido di condividerlo… altrimenti si diffonde la notizia falsa. Quindi, accertatevi sempre delle fonti, chiedetevi se una cosa possa essere veramente possibile, usate la testa.
Grazie per la lettura, internauti 😀

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cambia lingua »