Crea sito

Canali Youtube emergenti, come dovrebbe comportarsi youtube?

Posted By Campajola Mariano on Lug 20, 2015 | 0 comments


Youtube

Piccola immagine editata da me xP

Salve internauti! Oggi volevo condividere un pensiero che spesso mi è passato per la testa ma che fino ad oggi sempre in testa stava 😀 .

Youtube è una piattaforma ormai conosciutissima, se non la si conosce vuol dire che è la prima volta che si naviga su internet; questa comunità ha sempre permesso a chiunque di iscriversi e condividere video in cui chiunque potesse esprimere qualsivoglia cosa gli passasse in testa con l’uso della propria immaginazione e abilità nel video-making ( nel fare video ). È una comunità nata, dunque, con l’intendo di dare la possibilità a chiunque di avere il suo piccolo pubblico e di poter dire la sua, ma questo è estremamente incoerente, ormai, con ciò in cui si è trasformata.

Se si vuole dare l’occasione a chiunque di potersi esprimere e di poter essere ascoltati, non si devono fare differenze. Se un utente su youtube ha 10.000 iscritti al suo canale, youtube dovrebbe dare la stessa possibilità di apparire in “prima pagina” anche a chi ne ha solamente 100. Certo, può verificarsi il caso che il canale di 100 abbia solo questi iscritti perché evidentemente non ci sa fare ma se invece fosse stato sfortunato? Se quell’utente avesse potenzialità molto alte e non abbia raggiunto molti iscritti al suo canale poiché youtube non l’ha mai sponsorizzato come, invece, avrebbe fatto con un utente già famoso?

Ecco, questo è il problema di youtube. C’è una domanda e una risposta semplice allora: per cos’è nato youtube? Per arricchirsi.
Dico questo perché se fosse data l’opportunità a chiunque di crescere, non ci sarebbe bisogno di creare la funzionalità “promuovi il tuo canale” pagando per pubblicizzare il tuo canale.

Non biasimo il creatore di questo sistema, in fondo, la vita va avanti con il guadagno. Io biasimo, invece, il fatto che questo fenomeno di aiutare solo i già famosi stia aumentando fin troppo. Ad un certo punto youtube diverrà un vero e proprio lavoro, magari si pagherà l’iscrizione e ci saranno corsi di “addestramento” per diventare ottimi youtuber.

Il punto è uno, anzi non “punto”… La richiesta è una, e dovremmo porla tutti, chiediamo a youtube di cambiare il sistema e di dare l’occasione a tutti di apparire almeno una volta nei canali suggeriti, senza pagare.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.